Come faccio a integrare le mie landing page con Google Tag Manager?

Cosa ti servirà

Un account Google Tag Manager attivo.
– Se hai un account con Google Tag Manager puoi attivare automaticamente un contenitore sulle tue landing page di GetResponse.
– Se non hai un account con Google Tag Manager, creane uno.

Come faccio a preparare l’ID di integrazione in Google?

Se hai già un account con Google Tag Manager, inserisci l’ID del contenitore nelle impostazioni della landing page. Per trovare l’ID del contenitore clicca su Account nel menù in alto. Vedrai un elenco di account. Copia il codice dalla colonna ID contenitore.

  • Se non hai un account con Google Tag Manager:

1. Clicca su “Registrati”. Segui le istruzioni sullo schermo durante la configurazione.
Puoi usare il tuo account Google esistente. Dopodiché, sarai subito reindirizzato alla pagina di configurazione di Google Tag Manager.
2. Imposta il nome dell’account e clicca su Continua.

3. Aggiungi il nome del contenitore. Ad esempio, puoi usare il nome della tua landing page per identificare facilmente l’account.
4. Scegli Web come opzione per Dove usare il contenitore e clicca su Crea.

5. Accetta i termini di servizio di Google Tag Manager.
6. Vedrai un codice del contenitore di Google Tag Manager con il relativo ID. Seleziona l’ID del contenitore, poi copialo e incollalo nelle impostazioni della landing page.

7. Quando clicchi su OK, sarai reindirizzato alla dashboard di Google Tag Manager
dove potrai creare il tuo primo tag. Se hai dubbi su come iniziare, chiedi aiuto all’Assistenza di Tag Manager.

8. Seleziona l’ID del contenitore e copialo. Ti servirà nei passaggi seguenti.

Come faccio a includere il codice di monitoraggio nella mia landing page?

Per aggiungere il codice di monitoraggio di Google Analytics sulla tua landing page:

1. Accedi al tuo account GetResponse e segui uno dei seguenti passaggi:

  • Crea una nuova landing page.
  • Modifica le impostazioni di una landing page esistente.

2. Dopo che hai completato il layout della tua landing page, clicca su Passo successivo e procedi a Impostazioni landing page.
3. Scorri verso il basso ed espandi la sezione Analytics e remarketing.
4. Seleziona Google Tag Manager nell’elenco e inserisci il tuo ID Google Tag Manager nel formato: GTM-12X34Y.


5. Clicca su Salva se hai modificato una landing page esistente o Pubblica se ne hai creata una nuova.

Ora puoi aggiungere i tag predefiniti in Google Tag Manager. Il Tag Manager funziona con Google Analytics, Google AdWords, AdRoll, LinkedIn e molto altro.

Per usufruire dell’integrazione con Tag Manager dovrai abilitare uno o più strumenti. Guarda un esempio di Google Analytics: Come implementare il tag di Google Analytics in Google Tag Manager.

Che cos’è Google Tag Manager e come può aiutare nel monitoraggio della landing page?

Google Tag Manager è uno strumento gratuito che ti consente di evitare le attività noiose di modifica del codice sul tuo sito web. Tu e il tuo team potrete gestire i codici di monitoraggio da un unico posto. Per usare Tag Manager non è necessario modificare il codice del sito web. Per utilizzi più avanzati, puoi aggiungere i tag del tuo sito web personale. Questi tag personalizzati possono essere, per esempio, snippet di JavaScript per il monitoraggio delle conversioni, dati analitici del sito o remarketing. I tag lavoreranno al posto tuo, lasciandoti più tempo per rilassarti e concentrarti sulle operazioni più importanti. Visita: http://www.google.com/tagmanager per saperne di più su Google Tag Manager.

Consiglio per gli esperti: invieremo un ulteriore evento ‘Lead‘ nell’oggetto dataLayer per ogni iscrizione. In questo modo potrai inviare i dati a tutte le piattaforme che hai aggiunto in Google Tag Manager, per esempio Facebook, Google AdWords e molto altro.